JOBS ACT – Relazione di minoranza - Venerdì 21 novembre 2014


ANTONIO PLACIDO, Relatore di minoranza.

Signor Presidente, il provvedimento che pomposamente il Governo ha definito Jobs Act nulla ha a che vedere con il precedente che evoca, quello del Presidente Obama del 2011 negli Stati Uniti: poco e male realizzato se si vuole, immaginava tuttavia una mobilitazione straordinaria di risorse pubbliche e private convergenti nella direzione della creazione di nuovo lavoro e nell'ammodernamento della rete infrastrutturale di quel grande Paese. Qui si prevede, a scanso di equivoci, che dalla delega non dovranno derivare nuovi o maggiori oneri.
|

Ebook, grazie a Sel l’Iva calerà dal 20 al 4%


Sarà pure una goccia nel mare, ma grazie all’emendamento di Sel (accolto e riformulato dal governo in commissione Bilancio) l’Iva sugli ebook calerà dal 20 al 4%.

Impoveriamo l’ignoranza, arricchiamo la cultura.
|

Jobs Act, Sel presenta i suoi emendamenti al provvedimento



Jobs Act, Sel presenta i suoi emendamenti al provvedimento

Conferenza stampa (12/11/2014) di presentazione delle proposte di modifica al provvedimento dell’esecutivo di riforma del mercato del lavoro. Partecipano Nichi Vendola, presidente nazionale Sel, Arturo Scotto, capogruppo deputati Sel, Giorgio Airaudo e Antonio Placido, deputati di Sel in commissione Lavoro.

https://www.youtube.com/watch?v=UfkFHKgIX7w
|

I lavori dell’Aula dal 10 al 14 novembre 2014


SEL Made. La redazione del gruppo di SEL alla Camera. 








Discussioni generali

Lunedì 10 (ore 15, con eventuale prosecuzione notturna):
– Ddl 2093-A – Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali (collegato alla legge di stabilità 2014)
– Mozione n. 1-515 concernente iniziative volte alla separazione societaria della infrastruttura della rete di telecomunicazione e alla definizione del relativo modello di governance

Discussioni con votazioni
Martedì 11 (ore 14); martedì 11 (ore 10,30 e p.m., con eventuale prosecuzione notturna); mercoledì 12 e giovedì 13 (a.m. e p.m., con eventuale prosecuzione notturna e nella giornata di venerdì 14):

– Votazione per schede per l’elezione di un Segretario di presidenza, ai sensi dell’articolo 5, comma 9, del Regolamento
– Mozioni nn. 1-537, 1-609, 1-612, 1-614, 1-621, 1-624, 1-641, 1-642 e 1-648 concernenti iniziative per il rilancio economico e occupazionale del Mezzogiorno, con particolare attenzione alla situazione della Campania
– Mozioni nn. 1-490, 1-558, 1-630, 1-631, 1-632, 1-635 e 1-638 concernenti l’accordo di partenariato per il commercio e gli investimenti tra Unione europea e Stati Uniti d’America noto come Transatlantic trade and investment partnership (TTIP)
– Mozioni nn. 1-629, 1-633, 1-634, 1-640, 1-643, 1-646 e 1-1-655 concernenti iniziative riguardanti i profili di prevenzione sanitaria correlati al fenomeno migratorio*
– Ddl 2093-A – Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali (collegato alla legge di stabilità 2014)
– Mozione n. 1-515 concernente iniziative volte alla separazione societaria della infrastruttura della rete di telecomunicazione e alla definizione del relativo modello di governance
– Mozioni nn. 1-272, 1-611, 1-613, 1-615 e 1-620 concernenti iniziative a sostegno delle politiche di genere
– T.U. Doc. XXII, nn. 18-19-21-A – Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza e di identificazione, nonché sulle condizioni di trattenimento dei migranti
– Mozioni nn. 1-603, 1-604, 1-605, 1-616, 1-617, 1-618, 1-619 e 1-654 concernenti iniziative in materia di diritti dei richiedenti asilo e dei rifugiati, con particolare riferimento alla revisione del regolamento dell’Unione europea noto come “Dublino III”
– Mozioni nn. 1-602, 1-639 e 1-650 concernenti iniziative per l’impiego di parte del risparmio previdenziale per interventi a sostegno dell’economia*
– Esame mozioni nn. 1-572 e 1-569 concernenti iniziative volte alla nomina di un Ministro senza portafoglio competente in materia di pari opportunità*
– Esame mozione n. 1-653 concernente interventi a favore del Mezzogiorno

La Presidente si riserva di iscrivere all’ordine del giorno delle sedute della settimana l’esame di progetti di legge di ratifica licenziati dalle Commissioni e di documenti licenziati dalla Giunta per le autorizzazioni Informative urgenti del Governo

– Martedì 11, ore 9: Sugli intendimenti in ordine all’eventuale realizzazione del ponte sullo stretto di Messina.
– Giovedì 13 (a.m.): Sulle misure di prevenzione adottate in relazione al virus Ebola.
Sindacato Ispettivo

Mercoledì 12 (ore 15); Venerdì 14 (ore 9):
– Interrogazioni a risposta immediata
– Interpellanze urgenti
|

Ideal Standard, un altro emblema di un Paese in crisi

La vicenda della Ideal Standard è sintomatica di un Paese in crisi e senza prospettive. L’azienda leader nel settore delle ceramiche e dell’arredo bagno chiude lo stabilimento di Orcenico a Pordenone per salvarne altri due, Roccasecca e Trichiana. Il tutto detto in maniera spudorata e utilizzando fin dove è possibile fondi pubblici.
|

Per i malati di Sla una doccia fredda!

‘I tagli del Governo al Fondo per la non autosufficienza e al Fondo per le politiche sociali nella Legge di Stabilità sono una vergogna, un scelta indegna per un Paese civile. Già nel corso degli ultimi anni questi fondi hanno subito dimezzamenti inaccettabili e semmai andrebbero aumentati affinché i servizi alle persone non autosufficienti e con disabilità siano migliorati, rafforzati, estesi.
|

Stefano Cucchi, troveremo gli assassini perché abbiamo a cuore questo Paese

Stefano Cucchi è stato ucciso, massacrato di botte dallo Stato e da chi lo rappresentava. Lo sanno tutti, ma oggi la Corte di Appello ribalta il verdetto e stabilisce che non ci sono colpevoli. Tutti assolti, per insufficienza di prove.
Perché per la Corte non è sufficiente che un ragazzo di 29 anni entri in un luogo dello Stato e non ne esca più. Non è sufficiente che entri in una caserma senza alcun trauma fisico e il giorno dopo arrivi al processo con gli ematomi agli occhi.
|

Ast, dopo le manganellate arrivano le menzogne

Se mai ce ne fosse ancora bisogno, il video di ieri trasmesso dalla trasmissione di Rai3 “Gazebo” conferma quanto da noi sostenuto con la richiesta di sfiducia per il ministro Alfano. Quanto avvenuto la scorsa settimana agli operai e sindacalisti delle Acciaierie di Terni è stata una vera e propria carica della Polizia e l’ultimo video immortala il momento in cui viene dato l’ordine.
|

Verità e chiarezza sugli scontri, il Pd non perda un’occasione…

‘Le parole del presidente del Partito Democratico sulle manganellate ai sindacalisti e agli operai Ast di Terni, dopo il video della trasmissione Gazebo di Rai3, sono condivisibili. È giusto che il prefetto Pecoraro, che da molto molto tempo è prefetto della Capitale, provi a dare almeno lui una spiegazione di quei fatti, come abbiamo chiesto in Aula a Montecitorio la settimana scorsa.
|

Quattro proposte di Legge per uscire dal medioevo



Il deserto economico, sociale e territoriale di cui parla l’ultimo rapporto Svimez è la diretta conseguenza di 16 anni di estrazioni petrolifere. Occorre uscire dalla impostazione neocoloniale che ha caratterizzato, fin qui, la vicenda energetica lucana, provando ad uscire da una ambiguità e ponendo la questione della incompatibilità tra tutela ambientale ed estrazioni petrolifere. A maggior ragione all’indomani della importante elezione di Matera a Capitale della Cultura Europea 2019.
|