Sel aderisce alla manifestazione del 2 giugno a Bologna. Vendola: basta riformismo senza riforme

«Cara Sandra, cari amici e care amiche di Liberta’ e Giustizia, certo che è necessario ridare slancio e forza, attraverso l’introduzione di nuove disposizioni e di più incisivi strumenti istituzionali, al progetto di emancipazione politica e sociale delineato nella Costituzione repubblicana del nostro Paese. Ma la Costituzione più bella del mondo, non può essere scarnificata nelle parti più vive e profonde, nei suoi  valori fondanti e nelle sue procedure di garanzia democratica.». Inizia cosi’ il messaggio che Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà, ha inviato alla presidente di Libertà e giustizia Sandra Bonsanti, di adesione e di partecipazione alla manifestazione che si terrà a Bologna domenica prossima, 2 giugno, con gli interventi di Saviano, Zagrebelsky, Rodotà, Camusso, Smuraglia e tanti altri intellettuali ed esponenenti del mondo della cultura, della società civile. 
|

“Stop all’acquisto di 90 caccia F35” Mozione 5 Stelle-Sel, firmano 14 Pd

Una mozione per chiedere che il governo italiano abbandoni il programma F35 della Lockheed Martin, destinando i circa 12/13 miiardi di euro di spesa previsti per l’acquisto dei 90 caccia agli investimenti pubblici. E’ la richiesta contenuta nella mozione firmata da 158 deputati: i gruppi parlamentari del MoVimento Cinque Stelle e di Sinistra Ecologia e Libertà a cui si sono aggiunti 14 colleghi del Partito Democratico, tra cui Pippo Civati e Fausto Raciti.
«Definire gli F35 strumenti di pace è ridicolo – dichiara Giulio Marcon, deputato di Sel, in risposta ad una recente dichiarazione del ministro alla Difesa Mario Mauro (Scelta Civica) – Possiamo fare tranquillamente a meno degli F35 ma non di ospedali che funzionano o di lottare contro la disoccupazione».
|

Il centrosinistra, le città e la democrazia senza popolo

Stupisce come nei commenti sul voto, dopo qualche riga preoccupata dedicata all’aumento dell’astensionismo, subito si passi all’analisi del risultato al netto di questa grande fuga dalla democrazia. E quindi puoi sentirti dire che “il Pd è risorto”, che “i nostri elettori ci hanno capito”, qualcuno si è spinto fino a leggerlo come un voto di sostegno al governo delle larghe intese.
E’ importante che il centrosinistra sia in vantaggio, che dal ballottaggio del 9 e 10 possano risultare vincenti ed insediarsi tante amministrazioni di centrosinistra, figlie di una coalizione che, nonostante le scelte nazionali, nelle città esiste e può esprimere buona politica. Vincere a Roma, con un candidato come Ignazio Marino, percepito da tanti come un outsider capace di interpretare la voglia di rinnovamento e di discontuità anche dentro il centrosinistra, è una grande opportunità di cambiamento non solo per la Capitale. Un motivo in più per essere in campo in questi giorni di campagna elettorale.
|

Maria Murante e Lina Grosso su amministrative Basilicata.

Continua l’affermazione di Sinistra Ecologia Libertà Basilicata che non ha deluso le aspettative create all’indomani delle elezioni politiche, dopo un’affermazione già allora straordinaria.
Un risultato che premia innanzitutto il coraggio delle scelte di un gruppo dirigente giovane che si è assunto la responsabilità di schierare, all’interno delle liste progressiste e di centro sinistra, compagne e compagni giovanissimi, spesso alla prima esperienza elettorale, ma con alle spalle tanta esperienza e tanta militanza maturata in collettivi ed associazionismo.
|

Amministrative 2013, astensione record. I risultati di Sel. Pd e Pdl ai ballottaggi. Grillo bacchetta gli elettori


Il primo partito d’Italia è l’astensionismo. Ai ballottaggi ci vanno Pd e Pdl mentre rimane fuori (e si ridimensiona) il Movimento 5 stelle di Beppe Grillo. Sinistra Ecologia Libertà fa registrare un risultato soddisfacente in tutti i comuni dove la lista era presente.  E’ questo il primo responso che arriva dalla tornata elettorale di ieri.
 L’affluenza si è fermata al 62,38% facendo registrare un crollo di quasi 15 punti percentuali rispetto alle elezioni del 2008, quando a recarsi al voto fu il 78,1% degli aventi diritto. Record in negativo a Roma, dove solo un elettore su due si è recato alle urne segnando un’affluenza del 52,8% contro il 73,66% del 2008. Un calo che può essere attribuito, per il ministro dell’Interno Angelino Alfano anche al mancato abbinamento con le elezioni politiche dello scorso febbraio, che sicuramente avrebbero fatto da traino.
|

A Bologna vince la scuola pubblica. E ora non si archivi il risultato con una alzata di spalla

Ieri a Bologna abbiamo ricevuto una lezione da 86.000 cittadini e cittadine. Una lezione di ascolto, capacità di informarsi e formarsi un’opinione ragionata, volontà di partecipazione. Su un tema delicato, su posizioni articolate in campo – altro che semplificazioni! Dire oggi che queste 86.000 persone sono poche nel tentativo frettoloso di archiviare il risultato di questo referendum con un’alzata di spalle sarebbe l’ennesimo attentato alla possibilità di ricostruire un dialogo con i cittadini, di riannodare il filo di un discorso interrotto con gli elettori, in modo particolare con quelli di centro sinistra.
|

Carceri, Corte Ue a Italia: un anno per risolvere sovraffollamento o risarcite i detenuti

La Corte europea dei diritti dell’uomo rigetta il ricorso dell’Italia e conferma che dovra’ entro un anno trovare una soluzione al sovraffollamento carcerario nonchè risarcire i detenuti che ne sono stati vittime.
La Corte europea dei diritti dell’uomo ha rigettato la richiesta del governo italiano per il riesame davanti alla Grande Camera del ricorso Torreggiani, contro il sovraffollamento carcerario. In base alla sentenza emessa lo scorso 8 gennaio dai giudici di Strasburgo, divenuta oggi definitiva, l’Italia ha un anno di tempo per trasformare le carceri italiane in quelle degne di un paese civile risolvendo prima di tutto il problema del sovraffollamento. Un anno oppure l’Italia dovrà risarcire ogni detenuto che chiederà i danni.
|

Domande al governo: perchè gli F35 sono indispensabili e un piano per l’edilizia scolastica no?

Da oltre un anno il dibattito politico e pubblico italiano è incentrato sul tema della responsabilità e del senso dello Stato che vengono richiesti come obbligo morale alle figure politiche di questo paese, in ragione della situazione di perenne emergenza economica, dovuta alla crisi.
È su questa base di ragionamento, infatti, che è stato giustificato il governo Monti a novembre del 2011, ed è sull’altare del “serve responsabilità” che è stato confezionato un governo di larghe intese all’indomani delle elezioni di febbraio.
|

Istruzioni al voto

Molti i motivi di interesse, nella tornata elettorale che si terrà nel fine settimana, il 26 e 27 maggio, per la precisione, per il rinnovo dei consigli comunali di 2 capoluoghi di regione (Roma e Ancona), 14 capoluoghi di provincia (Avellino, Barletta, Brescia, Iglesias, Imperia, Isernia, Lodi, Massa, Pisa, Siena, Sondrio, Treviso, Vicenza e Viterbo), 705 altri comuni. Insomma, alle urne sono chiamati oltre 7 milioni di italiani.
 La Sicilia e i suoi 139 Comuni coinvolti  dovranno aspettare ancora due settimane, per effetto della modifica alla legge elettorale votata all’Ars, che ha provocato lo slittamento della tornata al 9 e 10 giugno prossimi. Tra i Comuni coinvolti, Messina, Ragusa e Siracusa.

Quando si vota
Domenica 26 maggio, dalle 8.00 alle 22.00, e lunedì 27 maggio, dalle 7.00 alle 15.00. Le operazioni di scrutinio inizieranno lunedì 27 maggio, subito dopo la chiusura della votazione e l’accertamento del numero dei votanti.
In caso di ballottaggio per l’elezione dei sindaci, si voterà domenica 9 giugno, dalle 8.00 alle 22.00, e lunedì 10 giugno, dalle  7.00 alle 15.00. Le operazioni di scrutinio inizieranno lunedì 10 al termine delle votazioni e dell’accertamento del numero dei votanti.

Tessera Elettorale
Il Ministero dell’Interno ricorda che gli elettori, per poter esercitare il diritto di voto presso gli uffici elettorali di sezione nelle cui liste risultano iscritti, dovranno esibire, oltre ad un documento di riconoscimento, la tessera elettorale personale a carattere permanente.
Chi avesse smarrito la propria tessera personale, potrà chiederne il duplicato agli uffici comunali che, a tal fine, saranno aperti da martedì 21 maggio a sabato 25 maggio, dalle ore 9.00 alle ore 19.00, e domenica 26 e lunedì 27 maggio, giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto.

La doppia preferenza
La novità significativa di questa tornata elettorale, è che per la prima volta è stata introdotta la “doppia preferenza di genere”: per i cittadini dei Comuni superiori ai 5 mila  abitanti  si potranno cioè esprimere due preferenze invece di una tenendo presente però di scegliere due candidati di sesso diverso, un modo per cercare di riequilibrare i consigli comunali verso un il sesso femminile.

I comuni con meno di 15mila abitanti
Per i comuni con meno di 15 mila abitanti l’elezione del sindaco è diretta con sistema integralmente maggioritario e votazione in un unico turno, mentre per quelli che superano tale popolazione il sistema è proporzionale, con correzione maggioritaria ed eventuale ballottaggio (9-10 giugno le date indicate dal ministero) nel caso nessun candidato raggiunga la soglia del 50% delle preferenze. Ogni candidato alla carica di primo cittadino, il cui nome sarà stampato sulla scheda, si troverà affiancato dalla lista di nomi in appoggio: naturalmente, la preferenza al candidato sindaco convergerà immediatamente per la lista a lui collegata.

Agevolazioni Trenitalia e biglietti scontati
In occasione delle elezioni amministrative sono previste agevolazioni e sconti per coloro che devono viaggiare in treno. Per raggiungere il comune di residenza, sia Trenitalia che NTV hanno annunciato delle offerte dedicate. Trenitalia fa sapere in una nota che per gli elettori sono previste delle riduzioni “pari al 70% rispetto al prezzo Base, solo per viaggi di andata e ritorno livello Standard dei Frecciarossa e in seconda classe dei treni a media-lunga percorrenza nazionale (Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi) e servizio cuccette”.
La riduzione è del 60% per chi viaggia sui treni regionali mentre chi torna in Italia dall’estero potrà usufruire della tariffa Italian Elector. L’agevolazione “si applica esclusivamente per viaggi effettuati in un periodo massimo di 20 giorni” specifica l’azienda che aggiunge che “il periodo di utilizzazione decorre per l’andata, dal decimo giorno antecedente l’ultimo di votazione e per il ritorno, fino alle ore 24 del decimo giorno dall’ultimo di votazione”. Per ottenere il prezzo scontato l’elettore dovrà recarsi nelle biglietterie e nelle agenzie di viaggi convenzionate esibendo un documento d’identità e la tessera elettorale; inoltre durante il viaggio di ritorno dovrà mostrare al personale che effettua il controllo la timbratura della tessera elettorale che attesti l’avvenuta votazione.
Come detto anche NTV ha previsto delle agevolazioni in occasione delle elezioni amministrative: la riduzione si attesta al 60% sul prezzo del biglietto sulle offerte Base, Economy e Low Cost. L’offerta è valida per i viaggi effettuati dal 18 maggio al 6 giugno. Il Viaggiatore che vorrà usufruire dell’agevolazione dovrà presentarsi a bordo del treno munito di certificato elettorale o di dichiarazione sostitutiva.
Biglietti aerei. È prevista per gli elettori un’agevolazione di viaggio, nella misura del 40%, per l’acquisto del biglietto aereo di andata e ritorno alla sede elettorale di iscrizione, per i viaggi aerei effettuati sul territorio nazionale. L’importo massimo rimborsabile non può essere superiore a 40 euro per il viaggio di andata e ritorno per ogni elettore. A questa iniziativa ha aderito esclusivamente la società Alitalia che applicherà le agevolazioni esclusivamente ai biglietti rilasciati per viaggi di andata e ritorno.
Pedaggi autostradali. Le Concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero, su tutta la rete nazionale.
Traghetti: agevolazioni per i viaggi via mare. Le società di navigazione “Compagnia Italiana di Navigazione” e “Compagnia delle Isole” applicheranno, nell’ambito del territorio nazionale, le consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall’estero che dovranno raggiungere il comune nelle cui liste elettorali sono iscritti, per poter esercitare il diritto di voto. Per questi elettori verrà applicata la riduzione del 60% sulla “tariffa ordinaria”. Sarà necessario presentare il certificato elettorale alla biglietteria.
Le condizioni previste per usufruire di tutte le agevolazioni sono consultabili sul sito www.interno.gov.it.
|

Strage di Capaci, la memoria non si cancella. La sorella di Falcone: Spero che presto qualcuno ci dica la verità

Sono arrivate al porto di Palermo le Navi della legalità, simbolicamente ribattezzate ‘Giovanni’ e ‘Paolo’ con le gigantografie dei giudici uccisi 21 anni fa dal tritolo di Cosa nostra, per commemorare insieme il XXI anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio. A bordo circa tremila studenti partiti ieri da Napoli e Civitavecchia insieme al presidente del Senato, Pietro Grasso, al ministro dell’Istruzione, Maria Chiara Carrozza, il sottosegretario all’Istruzione, Marco Rossi Doria, il presidente di Libera, don Luigi Ciotti, il commissario antiracket, Giancarlo Trevisone e il presidente Rai Anna Maria Tarantola.
|

E’ morto nella sua Genova Don Gallo, prete delle mille battaglie

È morto don Andrea Gallo, il prete impegnato di mille battaglie, non ce l’ha fatta. È morto a 84 anni nella sua Genova, nella sua comunità, circondato dalle persone più care.
Se n’è andato il “prete degli ultimi”, lui che aveva dato voce, conforto e speranza a chi era rimasto ai limiti o fuori della società. Ha ceduto il suo cuore, il cuore che tanta parte ha avuto nella sua storia di prete. Don Andrea da un po’ non stava bene, ma aveva continuato, comunque e sempre, la sua vita piena di impegni, per i “suoi ragazzi” per la gente della Comunità di San Benedetto al Porto.
|

Il 26 e 27 maggio alle Elezioni Amministrative fai LA COSA GIUSTA


Il 26 e 27 maggio alle Elezioni Amministrative 
fai LA COSA GIUSTA
vota per
SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA'
|

Aborto, legge 194: buon compleanno di lotta!


Il 22 maggio 1978 fu approvata la legge 194 che regola il ricorso all’interruzione volontaria di gravidanza nel nostro Paese. Fu una conquista della nuova forza soggettività delle donne.
Proprio in questi giorni abbiamo depositato una mozione per assicurarne la corretta piena applicazione. Siamo state in ascolto di chi realmente lavora “sul campo” e ha fatto proposte  (Laiga, Usciamo dal silenzio, Libera Università delle donne, Consultori privati laici). E quanto emerge non è per niente rassicurante.
|

Aborto, legge 194 ha 35 anni ma poco rispettata: 70% medici sono obiettori. Mozione di Sel per rispetto norme

La legge 194 sull’interruzione volontaria di gravidanza (Ivg) compie 35 anni ma, ad oggi, è ancora “largamente disapplicata” in varie zone del Paese, complice soprattutto l’alta percentuale di medici obiettori di coscienza che, in alcune aree, sfiora il 70% del totale. La denuncia arriva da Sel che, per questo, ha presentato una mozione alla Camera che impegna appunto il Governo a garantire la «piena applicazione della legge su tutto il territorio nazionale».
|

Finanziamento ai partiti, Sel presenta una proposta di legge. Boccadutri: occorre trasparenza

«Gli sponsor dell’house organ del Movimento5stelle, il cui indirizzo è presente anche sul simbolo elettorale, sono fonte di guadagno per il capo politico? Sarebbe come se i proventi delle feste de l’Unità fossero serviti ad arricchire il segretario del Pci. Il finanziamento alla politica che esiste in forme diverse, ma prevalentemente pubbliche, in quasi tutti i Paesi è un tema da maneggiare con cura». Lo afferma il tesoriere e deputato di Sinistra Ecologia Libertà Sergio Boccadutri in riferimento alla scorsa puntata di Report sui costi della politica.
|

Forgione: proposta Pdl su concorso esterno è immorale ed offensiva per le vittime di mafia

«La proposta del PDL di dimezzare la condanna, e di conseguenza impedire l’uso delle intercettazioni telefoniche nelle indagini per il reato di concorso esterno in associazione mafiosa, non è solo vergognosa ma, presentata alla vigilia della strage di Capaci, è immorale e rappresenta un’offesa a tutte le vittime della mafia e alla democrazia italiana». Lo afferma Francesco Forgione, responsabile giustizia della segreteria nazionale di Sinistra Ecologia Libertà, già Presidente della Commissione parlamentare Antimafia.
|

Vendola: sulla questione lavoro non ci siamo. Basta incrementare il precariato serve un piano straordinario

«Non ci siamo, sulle questioni del lavoro non ci siamo»Lo ha affermato questa mattina a Bari, Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà, parlando con i cronisti a margine di un convegno.
«Non è sufficiente evocare il tema del lavoro  – ha proseguito il leader di Sel -  in tutti questi anni è stato costruito un gigantesco imbroglio si è fatto credere che con la generalizzazione dei contratti a tempo determinato si sarebbe consentito alle giovani generazioni il più rapido ingresso nel mondo del lavoro.
|

Vendola a Landini: con voi il 18 maggio a Roma perchè è “La cosa giusta”


Caro Maurizio, la mia adesione, quella di tutta Sinistra Ecologia Libertà, alla manifestazione nazionale della FIOM è piena, convinta, motivata. C’è un paese da cambiare, una crisi lacerante da contrastare, c’è un bisogno di futuro da riconciliare con le speranze di tanti giovani che sentono, forse per la prima volta nella nostra storia, di poterlo perdere. Viviamo dentro l’ombra pesante di una lunga recessione che pare non avere sbocchi e misuriamo la sofferenza e il dolore sociale di un paese che più di tutti gli altri in Europa scivola dentro il gorgo della diseguaglianza e della povertà.
|

Domani giornata mondiale contro l’omofobia. Nasce www.articolo29.it: il diritto per i diritti

Domani 17 maggio si celebra la giornata mondiale contro l’omofobia e la transfobia. Per la comunità LGBT italiana non si tratta di una data simbolica, né di un’occasione per festeggiare battaglie vinte, ma di una giornata (l’ennesima!) per rivendicare la propria esistenza e la pienezza dei diritti di cittadinanza per tutti e tutte.
|

Per fare l’Europa ci vuole ben altro! Fermiamo la Troika per tutti!

Sinistra Ecologia e Libertà aderisce all’appello per un’altra Europa di “Maintenant la Gauche” del Partito Socialista Francese.
É iniziato il conto alla rovescia. Il Consiglio Europeo intende definire entro la fine di Giugno 2013 un Patto per la Competitivitá la Convergenzá. In questo modo si intende estendere a tutta Europa le politiche della crisi applicate in Grecia, Spagna o Portogallo.
|

Voto di scambio, Sel deposita il progetto di legge per la combattere corruzione e corrotti

Braccialetti bianchi contro la corruzione. Questi i simboli di “Riparte il futuro”, l’iniziativa lanciata da Libera e Gruppo Abele che ha raccolto l’adesione di oltre 300 parlamentari. L’obiettivo? Modificare entro i primi 100 giorni di legislatura l’articolo 416 ter del Codice penale sul voto di scambio politico-mafioso. I parlamentari di Sel hanno indossato quel bracialetto dal primo giorno della legislatura e hanno già depositato un progetto di legge relativo alla modifica all’articolo 416- ter del codice penale in materia di scambio elettorale politico-mafioso. «Lo straordinario successo dell’iniziativa dei braccialetti bianchi promossa da Libera pretende adesso dalla politica risposte urgenti e coerenti. Occorre passare subito dalle promesse d’impegno, all’impegno dei fatti. Noi faremo la nostra parte» è l’impegno di Claudio Fava di Sinistra Ecologia Libertà.
|

Debito P.A.,Sel: tagli ad editoria, 8Xmille e cooperazione inaccettabili. Le risorse da Difesa e Grandi Opere

“La conversione del decreto-legge sui debiti della Pubblica Amministrazione avviene in un momento particolarmente importante e di difficoltà della nostra economia. Abbiamo fatto un lavoro sicuramente importante in sede di Commissione, che ha visto la convergenza dei gruppi su importanti punti e siamo veramente rammaricati che il decreto-legge sia stato rovinato alla fine da un dispositivo che prevede la copertura degli oneri con dei tagli previsti alla cooperazione allo sviluppo, all’editoria e all’otto per mille.” Lo afferma l’on. Giulio Marcon capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà in commissione Bilancio.
“È un peccato perché questi tagli per noi sono inaccettabili, non possono essere condivisi, sono dei tagli che colpiscono dei settori e dei capitoli di spesa che già in questi anni sono stati drammaticamente tagliati.
|

Facciamo LA COSA GIUSTA.

Facciamo LA COSA GIUSTA.

La manifestazione dell’11 maggio a Roma vuole contribuire a costruire una sinistra moderna, europeista, di popolo che metta al centro i beni comuni, il lavoro, i diritti civili e sociali, la riconversione ecologica dell’economia.
L’11 maggio è la manifestazione di chi non si arrende a una politica che abdica, di chi si rifiuta di eseguire uno spartito imposto e scritto in luoghi opachi e chiusi, di chi non cede al ricatto della necessità delle larghe intese e dell’ineluttabilità di una fuga dalla democrazia.
|

Sel, Ferrara: «Facciamo cosa giusta. Di sinistra»

Intervista a Francesco Ferrara al Manifesto di Daniela Preziosi. Alla manifestazione di Sel, sabato 11, Rodotà, Lerner e Concita De Gregorio.
 
 Una manifestazione in piazza Santi Apostoli – quella che all’inizio fu di Prodi e alla fine è diventata di Grillo -, organizzata da Sel ma affollata delle tante anime del no al governissimo: Stefano Rodotà, Gad Lerner, Concita De Gregorio, per dire dei volti noti, in mezzo agli esodati, le partite Iva, gli italiani ’di seconda generazione’. Sabato prossimo a Roma, mentre dall’altra parte della città i democratici riuniti in assemblea cercheranno di darsi un leader, Nichi Vendola terrà a battesimo la sua «cosa giusta», con tutti i significati che potrà avere.
|

Def, via libera da Camera e Senato. Sel: solita manovra di austerità recessiva

Via libera da Camera e Senato al Documento di economia e finanza 2013. Hanno votato contro M5s e Sel, mentre la Lega si è astenuta.
Il Senato ha approvato la relazione di maggioranza al Def con 209 voti favorevoli, 58 contrari e 19 astenuti. Lo ha detto il presidente di turno Maurizio Gasparri. La risoluzione è stata presentata da Luigi Zanda (Pd), Renato Schifani (Pdl), Gianluca Susta (Scelta civica), Mario Ferrara (Gal) e dal gruppo Autonomie. La Lega si è astenuta. Non sono state messe ai voti le risoluzioni presentate da M5S e da Sel.
|

Istat, allarme disoccupazione: nel 2014 cresce al 12, 3%. Pil +0, 7, giù i consumi

Nel 2013 si prevede una riduzione del prodotto interno lordo italiano pari all’1,4% in termini reali, mentre per il 2014, il recupero dell’attività economica, trainato prevalentemente dalla domanda interna, determinerebbe una moderata crescita dello 0,7%. E’ quanto prevede l’Istat nel rapporto “Le prospettive per l’economia italiana nel 2013-2014″.
|

Million Marijuana March 2013, dal 2 al 4 maggio a Roma: stop al proibizionismo, sabato la marcia


“Tanta galera per noi moltissimi, miliardi di euro per loro pochissimi”, questo lo slogan principale della Million Marijuana March 2013.  Il riferimento è ai numeri, come si legge sul sito ufficiale dell’evento: “Più di 120 mila persone arrestate negli ultimi sette anni grazie alla legge Fini/Giovanardi, più  di 22 milioni di piante di canapa sequestrate solo nel 2012, annualmente un numero imprecisato di miliardi esentasse finiti nelle casse delle narcomafie”.  
|

La cosa giusta. L’11 maggio a Roma incontro largo e aperto per la costruzione di un progetto comune


Di fronte all’avvitamento che ha stretto la politica italiana in questi due mesi dal voto, di fronte all’implosione del Partito Democratico che manda in frantumi in un sol colpo alleanza e programma di una coalizione alternativa alle destre e ci consegna quel governissimo che aveva fin qui sempre escluso, noi dobbiamo fare la cosa giusta. Ancor di più lo dobbiamo a quella parte delle elettrici e degli elettori italiani che con il voto ha espresso una travolgente domanda di cambiamento. E’ la parte maggioritaria del paese, nessuno può dimenticarlo. Da lì, dentro lì deve nascere adesso la costruzione – per quanto faticosa e difficile possa essere – di una risposta politica della crisi che assuma interamente su di sé il senso di ciò che può e deve essere, nel tempo presente e in quello futuro, la sinistra in Italia.
|

Violenza sulle donne, un’emergenza politica

L’intervista della Presidente della Camera Laura Boldrini su Repubblica di oggi, apre una discussione pubblica sulla violenza fisica e psicologica nei confronti delle donne, la stessa che si consuma tutti i giorni tra le mura domestiche, per le strade, nei luoghi di lavoro. Quella che l’inviata Onu Rashida Manjoo, ha chiamato una vera e propria emergenza nazionale.
|

Carceri, situazione insostenibile. Priorità modificare leggi Fini-Giovanardi e Bossi-Fini

I dati diffusi oggi sulla situazione nelle carceri che vede l’Italia al terzo posto dopo Serbia e Grecia per sovraffollamento, con 147 detenuti per 100 posti, e sempre al terzo posto dopo Ucraina e Turchia, per numero assoluto di detenuti in attesa di giudizio, dimostrano come nelle carceri italiane la situazione sia insostenibile. Lo afferma l’on. Daniele Farina, capogruppo di Sinistra Ecologia Libertà in Commissione Giustizia della Camera dei Deputati, commentando i dati sulla popolazione carceraria del Consiglio d’Europa.
Per noi di Sel che stiamo lottando da anni sul tema dei diritti umani e civili nelle carceri, continua l’esponente di Sel, i dati diffusi oggi sono un ulteriore stimolo a portare in Parlamento queste priorità.
|

Minacce a Boldrini, solidarietà di Sel. Migliore: politica ha responsabilità di cambiare contesto maschilista

“La violenza quotidiana perpetrata nei confronti di Laura Boldrini ci scuote e ci indigna, alla Presidente della Camera va tutta la nostra solidarietà. – lo dichiara Gennaro Migliore, presidente dei deputati di Sinistra Ecologia Libertà, a seguito dell’intervista rilasciata a Repubblica dalla Presidente della Camera, in cui racconta delle minacce e delle intimidazioni sul web.
|

Incontro con Ermanno Rea: “Il senso della politica è creare speranza e cambiamento”

Ermanno Rea – è nato a Napoli nel 1927 e oggi vive a Roma. Giornalista, ha collaborato con numerosi quotidiani, a partire da l’Unità, e periodici  come “Vie nuove”, fotografo in Germania a Berlino e poi in tutto il mondo.  Ma è  soprattutto lo scrittore di Napoli. Lo incontriamo nella sua casa all’ombra della Cupola di San Pietro. Una casa accogliente e vissuta che in qualche modo riflette le passioni e gli amori di Rea.
L’incontro è stato voluto dai rappresentanti di Sel. Gennaro Migliore, napoletano doc che ha sempre vissuto intensamente il rapporto con la sua città. Il suo nome è il primo indizio di questa simbiosi. Per otto anni è stato consigliere comunale, prima con Bassolino e poi con Jervolino. Oggi è capogruppo di SEL alla Camera. Francesco Ferrara – è nato a San Vitaliano, nel napoletano, di scuola operaia in fabbrica e poi al sindacato. Pomigliano d’Arco e la Fiom segnano il suo incontro con la politica attraverso la dimensione concreta della realtà operaia e delle lotte nei grandi gruppi industriali come l’Alfa Romeo, la Fiat, l’Alenia. E’ attualmente coordinatore nazionale e deputato di SEL.
|